Batteria sigaretta elettronica: guida alla scelta

batterie sigarette elettroniche svapo

Tra le varie componenti delle sigarette elettroniche la batteria è probabilmente quella più sottovalutata e trascurata. In realtà, invece, è in base alle caratteristiche di una batteria che maggiormente dipendono le prestazioni di una e-cig.

Quello delle pile delle sigarette elettroniche è un mondo all’apparenza banale per chi non ne approfondisca i dettagli, ma vi è molto da sapere al riguardo. Anche per questo motivo chi prova a selezionare una batteria invece che un’altra potrebbe decidere di desistere, spaventato dalla vastissima gamma di soluzioni disponibili sul mercato. In questo articolo cercherò di darti delle linee guida, in modo che tu possa capire come indirizzare la tua scelta per ottenere il massimo risultato dal tuo dispositivo, con una sigaretta elettronica che soddisfi davvero tutte le tue aspettative ed esigenze.

Tipi di batterie per sigarette elettroniche

Partiamo dal presupposto che tutte le pile per sigaretta elettronica sono a base di ioni di litio. Questa tecnologia è diffusa in molti altri dispositivi elettronici perché presenta il vantaggio di un raffreddamento veloce ed efficace. Ciò rende la batteria sicura, resistente e duratura. Inoltre la capacità di raffreddarsi rapidamente è particolarmente conveniente quando parliamo di un dispositivo di piccole dimensioni quali una sigaretta elettronica. In linea di massima, si possono individuare due grandi famiglie di batterie per e-cig.

Le due famiglie di batterie per ecig

  • Le pile ICR (lithium Ion Cobalt Rechargeable) impiegano l’ossido di litio-cobalto e sono forse le più diffuse perché sviluppano una elevata energia. Inoltre la loro vita media è molto lunga, riuscendo a raggiungere mediamente i 300 cicli di carica. Va sottolineato però che per la loro composizione chimica sono più propense a esplodere in caso di danni. Per questo motivo i modelli di fascia più alta comprendono un meccanismo di protezione che consente la fuoriuscita di gas in caso di danneggiamento, eliminando il rischio di esplosione.
  • Le pile IMR (lithium Ion Manganese Rechargeable) utilizzano ossido di litio-manganese, che sviluppa densità energetica minore rispetto alle ICR. Tuttavia sono più sicure perché il manganese non comporta un rischio di esplosioni come è invece il caso del cobalto. Va però detto che, pur essendo tale rischio molto ridotto, se dovesse presentarsi in genere non ci sono particolari meccanismi protettivi diversamente dalle batterie ICR.

Cosa valutare durante l’acquisto di una batteria per sigarette elettroniche?

Arriviamo adesso al nocciolo della questione: quali sono le caratteristiche che dovresti valutare e tenere in considerazione per scegliere la batteria per ecig che risponde perfettamente alle tue esigenze? Vediamole di seguito.

Le dimensioni

In commercio, solitamente, le dimensioni relative alle batterie sono due: 18650, che significa 18mm x 65mm, e 26650 che sta per 26mm x 65mm.

Delle due varianti, la prima è probabilmente la più diffusa grazie alla sua compattezza. Ovviamente però essendo di dimensioni più contenute anche la capacità è ridotta. La batteria 26650 invece è caratterizzata da una capacità notevolmente maggiore, ma va da sé che ciò si traduce in una minore maneggevolezza e in un peso maggiore.

Questi sono i due modelli più facili da reperire sul mercato. Se sei alla ricerca di un compromesso ti basta sapere che ne esistono anche varianti di dimensioni intermedie come le 20700 (20mm x 70 mm) o le 21700 (21mm x 70 mm), così come batterie più grandi e batterie più piccole.

Il voltaggio

Il voltaggio è tra le più importanti caratteristiche da valutare, se non la più importante, per chiunque ami svapare. Esso determina la tensione elettrica che la batteria eroga alla e-cig.

L’equazione è la seguente: maggiore è la tensione, maggiore è l’energia fornita, più denso e aromatico il vapore rilasciato. Molte delle pile hanno una tensione di 3,7 volt, ma ci sono batterie a maggiore voltaggio come quelle da 4,2 volt. Ci sono poi batterie il cui voltaggio è variabile, e lo si può impostare mediante un display. Questa è sicuramente un’opzione che offre grande versatilità.

La potenza

La potenza di una batteria per sigaretta elettronica viene espressa in watt, e influisce sulla temperatura del vapore generato. Molti svapatori casual non prendono in considerazione la temperatura del vapore, ma in realtà i più attenti sanno bene che ci sono aromi che risultano più apprezzabili a basse potenze, quindi a basse temperature, mentre altre fragranze sono valorizzate maggiormente da watt più elevati. Per sfruttare al meglio la vostra sigaretta elettronica, la scelta migliore che elimina ogni dubbio è optare per una pila regolabile anche in base alla potenza, come nel caso del voltaggio.

La resistenza

La resistenza della batteria, il cui valore è espresso in ohm, è un parametro dal quale dipende molto la durata di un ciclo della batteria. Come regola generale, la resistenza deve essere sempre proporzionata a un giusto voltaggio in modo da prolungare la durata di una carica della batteria. Le pile generalmente hanno resistenze a partire dai 2 ohm, fino a 6 ohm e in alcuni casi anche oltre.

Durata

Per capire quanto può durare una batteria ti consiglio di leggere bene quanto spiegato qui sopra. La batteria di una sigaretta elettronica infatti non ha una durata media standard. Piuttosto è influenzata largamente dalla combinazione di tutte le caratteristiche descritte precedentemente. È difficile stabilire a priori quanto può durare il ciclo di una batteria perché dipende dal modo in cui si svapa.

Prezzo

Le batterie per sigarette elettroniche hanno costi decisamente bassi. Considera infatti che il prezzo delle batterie per sigarette elettroniche della migliore qualità difficilmente superano i 20 euro.

Migliori batterie per sigarette elettroniche online

Ecco di seguito la nostra selezione delle TOP 3 batterie per sigarette elettroniche.

Per concludere

In conclusione ti sarai reso conto che le caratteristiche e il funzionamento di una batteria per sigaretta elettronica consente di modellare l’uso della tua e-cig per adattarlo perfettamente alle tue esigenze. Visto anche che, come accennato, il costo di una batteria per e-cig è sempre molto contenuto, il consiglio che posso darti è di valutare attentamente quale batteria scegliere. È saggio infatti dare alla pila tutte le dovute e meritate attenzioni, e sceglierla con consapevolezza per ottenere il migliore dei risultati dalla tua sigaretta elettronica.